Skip to content

Bonus Verde 2019: Riforma Le Tue Piante E Ottieni Vantaggi Del 36%

Nell’anno 2018 Bonus verde è confermato nel pacchetto di bilancio 2019. Più specificamente, il bonus è una detrazione del 36% sui costi sostenuti per ristrutturazioni di giardini, balconi e terrazze, entro un limite massimo di spesa di 5 mila euro per ogni unità abitativa, diviso in 10 rate annuali uguali (che si traduce in una detrazione massima di 1800 EUR, con rate di 180 EUR).



Il bonus verde è valido per tutto l’anno, quindi per il periodo dal 1º gennaio al 31 dicembre e comprende i costi di rinovo e ristrutturazione delle aree verdi degli edifici esistenti.

Il bonus verde 2019 comprende, quindi, detrazioni in posti di lavoro che coinvolgono: recinzioni, aree verdi scoperte, giardini pensili, sistemi di irrigazione e pozzi.

Capire che il bonus non si applica alla persona, ma si verifica negli edifici.

Pertanto, se si desidera eseguire opere su due proprietà dello stesso proprietario, sarà possibile, a condizione che le spese eseguite si adattano ai parametri definiti dal bonus.



Il bonus verde 2019 è destinato a tutti coloro che fanno spese per:

  • sistemazione delle aree verdi in giardini terrazzi e balconi anche se condominial;
  • recupero delle aree verdi nei giardini di interesse storico;
  • integrazione di piante e arbusti;
  • riconversione dei prati.

Secondo le stime del governo, le aree di intervento bonus copriranno non solo le spese condominiali, ma anche abitazioni, ville e palazzi di pregio.

Sono inclusi anche i costi del progetto, a condizione che siano connessi a lavori successivamente svolti. L’acquisto di vasi di piante è anche deducibile, a condizione che questo acquisto faccia parte di una serie di interventi di trasformazione del giardino più ampi.]

Scopri Di Più:

Bonus Verde 2019 Bonofico
Bonus Verde 2019 Bonofico

Bonus Verde 2019 Bonofico

Ora parlaremo del bonifico per il bonus verde dell’Agenzia delle Entrate.



Per ottener il beneficio fiscale è necessario dimostrate che i lavori svolti  e i costi sostenuti. Solo così sarà possibile calcolare a quanti benefici ha diritto.

Per evitare la perdita di detrazioni fiscali, è bene prestare attenzione al completamento del trasferimento. Deve essere pagato a coloro che ricevono un trattamento fiscale favorevole, ad esempio il proprietario del bene immobile, o al locatario, se sta facendo il lavoro; o a coloro che hanno il diritto di usarlo, o qualsiasi altro diritto reale di utilizzo sulla proprietà.

In caso di decesso del beneficiario, l’uso del vantaggio fiscale è trasmesso per intero all’erede designato dell’unità immobiliare

Come Pagare?

Quest’anno, in particolare, sarà necessario l’aiuto di un professionista per l’esecuzione delle opere ed è essenziale disporre di una fattura che indichi il tipo di intervento effettuato.

Il pagamento deve essere tracciabile e quindi effettuato con carta di credito, carta di debito, assegno o bonifico bancario.

Ricorda che il bonus non è personale, ma immobiliare. Pertanto, la stessa persona che possiede diverse proprietà può usufruire del bonus verde tante volte quanto i beni coinvolti.

La normativa non prevede l’inserimento di un testo specifico per ottenere la detrazione fiscale, ma il consiglio è di inserire un testo come “interventi soggetti al bonus verde” e l’indicazione del numero della fattura e del professionista in cui è stato effettuato il pagamento.

Bonus Verde 2019 Condominio È Il Più Vantaggioso
Bonus Verde 2019 Condominio È Il Più Vantaggioso

Bonus Verde 2019 Condominio È Il Più Vantaggioso

L’esempio riportato qui mostrerà che il nuovo bonus è utile per i condomini. Se la proprietà non è una sola, infatti, la detrazione per gli interventi in spazi comuni deve essere “moltiplicata” per il numero di unità immobiliari.

L’incentivo può essere totalmente orientato alle piccole dimensioni o in interventi molto mirati, quando il valore totale è ridotto. Invece, può solo fornire aiuto in caso di ricostruzione di grandi terrazze e soffitte.

L’incentivo può ancora essere combinato con altri “sconti” (bonus del 50 e 65%). Oltre al vantaggio economico, la costruzione di aree non è solo un fatto estetico, ma aumenta il valore della proprietà, implica il risparmio dei conti e può offrire isolamento acustico o la riduzione delle isole di calore in città.

Il bonus verde 2019 condominio aumenta il valore delle proprietà, oltre a generare una maggiore deduzione nei restauri per il fatto che gli interventi saranno moltiplicati per il numero di case.

Un esempio pratico è:

Trasformazione di aree comuni in giardini al suolo o in pareti, recinzioni, pareti del prato e isolamento, installazione di sistemi di irrigazione, costruzione di pozzi… Questi sono esempi di alcuni, tra molti lavori coperti dal bonus verde che possono interessare il condominio, perché la deduzione può essere moltiplicato per la quantità di case.

A differenza del caso in cui si decide di installare solo un semplice sistema di irrigazione. A nostro avviso, è possibile utilizzare una maggioranza di un terzo del millesimo del valore dell’edificio.

Una volta che il lavoro è fatto, i costi saranno ripartiti sulla base dei millesimi. Per pagare i costi, anche per il condominio, non è necessario effettuare il trasferimento “parlante”, un trasferimento normale è sufficiente.

Poiché il bonus consente di detrarre il 36% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 5 mila euro per unità immobiliare, una volta che tutte le divisioni sono state effettuate, tutti possono recuperare la loro partecipazione.

In un ipotetico intervento di 50mila euro e 10 alloggi uguali, si otterrebbe il massimo vantaggio di 5mila euro deducibili per proprietà, tuttavia è importante sottolineare che questi numeri sono solo un caso teorico.

Infatti, chi ha più millesimi pagherà più di 5000 euro e utilizzerà il massimo incentivo, viceversa per chi ha case più piccole.

Per questo motivo è molto più vantaggioso fare, restauri e ristrutturazioni in condomini e richiedere il Bonus verde 2019

Quale Sono I Vantaggi Del Bonus Verde 2019?

Con il bonus verde puoi finalmente trasformare la tua terrazza in un bellissimo capolavoro verde. Hai mai sentito parlare di giardini pensili? Digitare queste parole in qualsiasi motore di ricerca web e deliziarsi con questa meraviglia.

Il nuovo bonus decretato garantisce una detrazione su questi giardini, cioè, si realizza il vostro sogno di avere una casa verde, trasforma la vostra terrazza in un capolavoro e ancora riceve una detrazione sui costi.

E non è solo un fattore estetico, ma anche una protezione dei loro edifici!

Avere una zona verde nella vostra casa non è solo qualcosa per entrare nella moda, ma piuttosto un modo per avere un isolamento termico, consentendo un certo risparmio energetico.

In estate, ad esempio, l’acqua piovana accumulata evapora e gli spazi sottostanti non sono surriscaldati, questa caratteristica può risparmiare sul conto, evitando la necessità di installare o utilizzare il modo coerente di aria condizionata.

Infine, un vantaggio sociale: con tetti verdi, qualità dell’aria urbana, il clima della città può migliorare notevolmente, perché il tetto verde contribuisce sia all’evaporazione dell’umidità che al filtro delle particelle di polvere e degli inquinanti atmosferici.

Avrete un’economia nei vostri conti alla fine del mese e si avrà ancora una detrazione del 36% dai costi sostenuti in questa pensione!